Istituto

Le Missionarie dell’Istituto Sacri Cuori di Gesù e Maria sono chiamate a testimoniare l’amore di Dio verso gli uomini, attraverso la promozione di molteplici opere di apostolato e di carità.

Le Fondatrici Rosa Rosato e Rosa D’Ovidio con varietà di doni e diversità di vicende personali ne propongono e sintetizzano il carisma che è quello di vivere la sequela del Cuore di Cristo, alla luce del Cuore di Maria, al servizio dei fratelli poveri e sofferenti.


 IDENTITÀ


Il loro impegno di amore e riparazione è stato seguito da molte figlie che, in poco più di un secolo di vita, hanno lasciato una traccia nella storia della Chiesa del nostro tempo.

La nostra Famiglia religiosa, infatti, rispondendo alle istanze ambientali, ha espresso nel recente passato, e ancora oggi manifesta, la sua fedeltà a Dio e all’uomo con la testimonianza cristiana e la vivacità operativa.

Nel 1963 fonda la sua prima missione in Brasile.


 STORIA


La Chiesa, nella seconda metà del XIX secolo, ha una particolare attenzione al Cuore di Gesù, espressione dell’amore personale  di Dio Padre per l’uomo.

La Devozione al Cuore divino di Gesù estesa dai Sommi pontefici alla Chiesa universale, rafforza nelle Madri Rosa Rosato e Rosa D’Ovidio la pietà verso il Cuore di Gesù, già coltivata e vissuta nelle loro esperienze precedenti.

Papa Leone XIII, nel 1886 le accoglie con bontà paterna e le affida al suo Vicario. Esse stabiliscono la loro prima dimora in Via della Sagrestia, 10 in Vaticano.

Il primo approccio all’esterno avviene visitando i malati a domicilio; qui colgono l’opportunità per  mettere in atto tutte le loro risorse e intuizioni per far conoscere l’amore dei Cuori di Gesù e Maria e sensibilizzare ad un amore riparatore per la salvezza delle anime.

Sin dal 1887, con l’aumento dei membri, l’Opera si espande in tutta l’Italia.

Nel dicembre del 1896, su invito del Cardinal Vicario, la Madre Rosa D’Ovidio con alcune Consorelle, fonda la prima comunità oltre confini, a Pola (Istria-Austria).

Dopo una vita intensa nello spirito e nell’apostolato la Madre Rosa D’Ovidio muore a Cherso nel 1930 e la Madre Rosa Rosato a Roma nel 1940, lasciando all’Istituto l’umiltà e l’obbedienza come eredità.

Nel 1975, con Decreto di Lode, la Congregazione delle Suore dei Sacri Cuori diviene di Diritto pontificio, aggiunge al suo titolo l’attributo – Missionarie – e  incrementa le fondazioni all’estero; nel 1989 in Corea; nel 2000 in Tanzania e  nel 2005 in Guatemala.


 FONDATRICI


Rosa Rosato, nel 1885 e Rosa D’Ovidio nel 1888 con la loro Professione temporanea, diventano membri di una pia associazione “Serve Infime dei Sacri Cuori” in Lanciano, Chieti, approvata dall’Ordinario del luogo.

Nel febbraio del 1886 Suor Rosa Rosato insieme ad altra consorella viene mandata a Roma, per cercare di aprirvi una casa filiale; esse nel primo momento affittano una camera ammobiliata.

Con premura, i Superiori vengono a Roma, in visita alle suore, chiedono e ottengono dal cardinal Vicario il permesso di stabilirvisi e affittano la casa in Via della Sagrestia, 10  in Vaticano. Le suore iniziano a prodigarsi nel servizio ai malati a domicilio.

Nel 1888, Suor Rosa D’Ovidio,  è inviata a Roma  con altre Consorelle. Fin d’ora Suor Rosa Rosato e Suor Rosa D’Ovidio si trovano ad operare insieme per il bene dei più bisognosi. La Pia unione, tuttavia, non gode della sua stabilità e viene sciolta dalle autorità ecclesiastiche. La comunità di Roma diviene autonoma e rappresenta la piattaforma di una nuova realtà ecclesiale e riveste la funzione di una nuova fondazione religiosa col nome nuovo delle Suore dei Sacri Cuori di Gesù e Maria. In questo nuovo cammino, le Madri Rosa Rosato e Rosa D’Ovidio sono strumenti della Provvidenza, per trasmettere alla Chiesa un dono carismatico particolare. La coscienza di tale funzione è  presente in loro, anche se in modo differenziato.

La loro azione, ora nella luce, ora nell’ombra, ha dato vita e incremento alla santità personale e a quella dell’Istituto. Rivolte sempre a Gesù e Maria loro Modelli, hanno operato con tenacia seguendo la segnaletica direzionale  della Volontà di Dio nella più profonda umiltà e obbedienza alla Chiesa.

Comments are closed.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy. Cliccando su Approvo acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori Info | Approvo
x
L'Istituto Sacri Cuori di Gesù e Maria augura a tutti voi ..
.. un Buon Natale ed un felice anno nuovo!!!